Archivi categoria: Il Grande Bidello

Il Grande Bidello – Migranti e Rifugiati

Migranti e rifugiati è stato il tema del secondo incontro del Laboratorio Interattivo di Politica del nostro Liceo. Ad esso abbiamo dedicato la seconda puntata della stagione de Il Grande Bidello – L’occhio sul mondo della scuola.

A cura di Stefania Bucciol, Martina Consolini, Giovanni Fornaciari, Giulia Ruschi, Andrea Volpe

raffaellapiazziQuali ostacoli bisogna affrontare per potere garantire i diritti dei migranti? Ce ne ha parlato Raffaella Piazzi, dell’associazione Amici di Magoo.

enniomariosodanoIl prefetto Ennio Mario Sodano ci ha invece illustrato come a Bologna viene gestita la cosiddetta “emergenza migranti”, sia dal punto visto logistico che da quello della sicurezza sul territorio.

Infine abbiamo raccolto la testimonianza di Jumy Orimadegum, una donna nigeriana che ha affrontato il pericoloso viaggio attraverso il Mediterraneo e che ora vive in Italia.

Foto di Chiara Vannini

Annunci

Il Grande Bidello – L’attuazione della Buona Scuola

La puntata integrale de Il Grande Bidello – L’occhio sul mondo della scuola, in cui abbiamo radunato tutte le interviste raccolte al primo appuntamento del Laboratorio Interattivo di Politica, dedicato alla Buona Scuola.

A cura di Giorgio Bergonzoni, Stefania Bucciol, Martina Consolini, Giovanni Fornaciari, Giulia Ruschi, Andrea Volpe

Si è parlato dell’entrata in vigore della legge 107/2015, la cosiddetta “Buona Scuola” al primo appuntamento del Laboratorio Interattivo di Politica del Liceo da Vinci di quest’anno.
Ecco le interviste a tutti gli ospiti intervenuti: la senatrice Francesca Puglisi, la dirigente del Liceo Marinella Cocchi e i professori Cinzia Rinaldi e Alfiero Salucci.
Con loro si è discusso di aspetti positivi e negativi della riforma, di edilizia scolastica, di alternanza scuola-lavoro e di piano dell’offerta formativa.

 

Il Grande Bidello – Puglisi: l’edilizia scolastica nella Buona Scuola

Qual è il piano di edilizia scolastica previsto dalla Buona Scuola? A rispondere la senatrice Francesca Puglisi, una dei “genitori” della legge 107.

di Andrea Volpe

Come e quanti soldi pubblici verranno investiti nell’attuazione della nuova legge? E’ la domanda che abbiamo posto alla senatrice Francesca Puglisi, in seguito al primo incontro del Laboratorio Interattivo di Politica del Liceo Leonardo da Vinci.

La senatrice conferma che verranno investiti almeno 3 miliardi e 700 milioni di euro per un piano triennale 2015-2017 per innovare l’edilizia scolastica, in modo tale da creare scuole nuove, belle e sicure.

Ascolta tutta l’intervista

Il Grande Bidello – Come cambia il Piano di Offerta Formativo

Con l’introduzione della riforma della Buona Scuola sono previsti profondi cambiamenti nell’ambito del Piano di Offerta Formativo.

di Giulia Ruschi

Secondo Cinzia Rinaldi, docente e referente per il POF al Liceo da Vinci, intervenuta al Laboratorio Interattivo di Politica dedicato alla Buona Scuola,  in questo ambito ci sono stati diversi cambiamenti.

intanto il POF diventerà PDM, cioè Piano di Miglioramento, e prevederà un maggiore aiuto al rendimento scolastico degli studenti.

Un altro cambiamento previsto è l’inserimento delle ore di attualità.

Scopri di più ascoltando tutta l’intervista

Il Grande Bidello – Il punto di vista di un dirigente scolastico sulla Buona Scuola

Aspetti positivi e negativi nei cambiamenti innescati dalla riforma Buona Scuola secondo un dirigente scolastico.

di Martina Consolini

È questa la domanda che abbiamo posto alla dottoressa Marinella Cocchi, dirigente del nostro Liceo.

La preside ci fa notare che la riforma della Buona Scuola ha fatto in modo che si tornasse a parlare di scuola e di chi davvero ne è interessato: gli insegnanti, gli studenti, i genitori e il personale, e questo è uno degli aspetti positivi.

Le incoerenze presenti fra ciò che è scritto nella riforma e ciò che è presente nelle altre norme sulla scuola è invece uno degli aspetti negativi.
Altro aspetto negativo sono le tempistiche nell’attuazione dei miglioramenti previsti, che sono molto lente.

Il Grande Bidello – Alternanza scuola-lavoro nella Buona Scuola

Quali sono le sfide per i licei nel mettere in pratica il progetto di alternanza scuola-lavoro inserito nella “Buona Scuola”? A rispondere il professor Alfiero Salucci, referente per il Liceo da Vinci su queste tematiche.

di Giovanni Fornaciari

Come nei licei si attuerà la collaborazione con enti pubblici e privati per mettere in pratica l’alternanza scuola-lavoro presente all’interno della riforma “La Buona Scuola”? E’ la domanda che il nostro Giovanni Fornaciari ha posto al professor Alfiero Salucci, docente del Liceo da Vinci e referente su queste tematiche, a margine del primo Laboratorio Interattivo di Politica.

Il primo problema che pone Salucci è la difficoltà per i licei di relazionarsi con le aziende pubbliche e private, in quanto questo tipo di scuola non dà uno sbocco diretto al mondo del lavoro. Il nostro Liceo tenterà di mediare attraverso una strategia mista per distribuire il notevole monte ore previsto – 200 ore – con attività in aula e altre in azienda.
Salucci inoltre auspica una collaborazione con i Consigli di classe per la migliore realizzazione del progetto.
Infine propone che esperienze già avviate con successo dalla scuola – e cita anche l’attività della webradio – potrebbero essere delle buone pratiche da proseguire e strutturare meglio.