Gamers don’t have birthdays, they… Level Up!

È da circa quarantacinque anni che le console e i videogiochi sono diventati parte della nostra vita e non solo loro si sono evoluti nel tempo, ma anche i videogiocatori!

di Denise Passuti

Per quanto riguarda le console, si parte dagli anni 70 con la Magnavox Odyssey e la Atari, si percorrono gli anni 80 con i sistemi della Service Games e i vari Game Boy e si arriva ai giorni nostri con le Playstation 1, 2, 3, 4, Portable e Vita, la Xbox 360 e One, i vari Nintendo Ds,  Wii e WiiU. La trasformazione dei videogiochi, invece, è molto più lunga da descrivere, quindi cercherò di essere il più sintetica possibile: la loro evoluzione riguarda soprattutto il miglioramento dei meccanismi di gioco, delle trame, della grafica e dell’interazione tra videogiocatore e console tramite accessori come joystick e telecamere; un’ulteriore innovazione, abbastanza recente e spettacolare, consiste nella possibilità di connettersi con altri giocatori in luoghi diversi, con i quali si può fare cooperazioni o ci si può sfidare nei vari videogiochi. Ovviamente ciò che si nota subito del loro cambiamento è proprio la grafica, basta pensare a Worms del 1995 per Playstation 1 e confrontarlo con quello del 2014 (Battlegrounds) per Playstation 4, o anche Crash Bandicoot, Tekken, Resident Evil, Tomb Raider e così via: ora tutto è più realistico e coinvolgente, le nuove versioni sono fantastiche da vedere, ma le prime sono sempre e comunque le migliori, non c’è storia, è un dato di fatto.

E il videogiocatore? Anche lui ha avuto una notevole metamorfosi, no? Inizialmente non avevano molta importanza e venivano reputati “sfigati” e incapaci di socializzare perché passavano parecchio tempo in casa a videogiocare, ma ora tutto è cambiato; ormai quasi tutti giocano, chi spesso e chi poco, ragazzi e ragazze, giovani e adulti, e non si viene più bollati negativamente: la produzione e la vendita di console e videogiochi è salita alle stelle, saranno usciti migliaia e migliaia di videogiochi fino ad oggi, e infatti, in quasi tutto il mondo, il “Gaming” viene sollecitato e diffuso tramite fiere organizzate ogni mese dell’anno, in tantissime città diverse! Le più importanti si svolgono in Giappone, America ed Europa: tra TGS (Tokyo Game Show), E3 (Electronic Entertainment Expo) e Games Week i videogiocatori di ogni dove possono sbizzarrirsi provando le più svariate console, cercando nuovi giochi o semplicemente curiosando in questi luoghi paradisiaci.

Come si suol dire, i videogiocatori sono riusciti a salire di livello!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...